Viaggio Nel Mondo

Levanzo

Levanzo

© cannizzo

Piccola, rocciosa, appartata. Levanzo è silenzio e ritmi lenti, oasi di pace che invita a lunghe passeggiate per sentieri immersi nella natura.

Poco più di duecento persone e pescatori abitano Levanzo, isola dalle scogliere alte e frastagliate. La più piccola delle Egadi, solo 5 chilometri quadrati, ha paesaggi in qualche modo simili alla vicina Marettimo. Meno balcone sopraelevato e più zattera rocciosa, Levanzo condivide con la sorella maggiore anche gli splendidi fondali del parco marino che tutela l’intero arcipelago delle Egadi.

L’unica strada, che attraversa l’isola da nord a sud, lascia spazio ai sentieri che dominano la sua parte sud. Si cammina alla scoperta delle bellissime scogliere, con tempi e ritmi dettati dal suono delle onde e dallo stato di forma di polmoni e polpacci. L’isola del trekking e delle passeggiate a caccia di panorami indimenticabili: ecco Levanzo.

Levanzo – Cala Dogana e Grotta del Genovese

Cala Dogana, sulla costa sud è l’unico villaggio dell’isola. Case bianche tradizionali, pochi servizi e tanto relax. Il tempo è fermo e le lancette non hanno alcuna intenzione di ripartire in quello che è poco più di un moderno villaggio di pescatori.

Da qui partono gli imperdibili tour dell’isola in barca, per vedere da vicino lo spettacolo delle insenature sulla costa e soprattutto la Grotta del Genovese. Raggiungibile sia dal mare che dalla terra (ma vi ci vorranno quasi due ore a piedi) reca sulle sue pareti incisioni rupestri che risalgono a dodicimila anni fa. Un luogo affascinante e uno dei più importanti siti archeologici del paleolitico.

Levanzo – Spiagge e calette

A Levanzo non ci sono spiagge di sabbia, ma le scogliere lasciano ogni tanto spazio a calette isolate e tranquille. Oltre a quelle attorno al paesino di Cala Dogana, meritano per silenzio, relax e onnipresente mare cristallino, Cala Minnola e Cala Tramontana.

Dove dormire a Levanzo

» Residence La Plaza
» Segnala un alloggio a sicily@viaggionelmondo.net

,