Viaggio Nel Mondo

Salina

Salina - isole Eolie

© Navnetmitt

Seconda per estensione nell’arcipelago, Salina è l’isola più verde delle Eolie, formata da due diverse strutture vulcaniche affiancate. Da qui la sua forma peculiare ed il suo antico nome, Didyme, che significa gemelli.

Il nome di Salina è noto in tutto il mondo non soltanto per la sua bellezza di colori e profumi mediterranei, ma anche per essere la principale sede di produzione del vino Malvasia, tratto dalle uve coltivate su questa isola dal clima generoso e dalla terra fertile, ricca di uliveti, vigneti e frutteti.

Isola vitale e seconda per popolazione dopo Lipari, è anche quella abitata da più tempo, come testimonia l’insediamento di Rinella, risalente addirittura a 5000 anni prima di Cristo. Il suo nome deriva dal laghetto salmastro sulla costa di fronte a Lipari e dalle sue coltivazioni di sale.

Salina è un’isola ricca di vegetazione, occupata per oltre metà da una riserva naturale che assicura agli appassionati escursioni e natura incontaminata, tra uccelli migratori e boschi di castagni.

Salina si affolla nei mesi estivi ed offre una vita notturna discreta, non caotica, fatta di ristorantini e locali. E’ perfetta per le coppie e le famiglie, con le sue bellezze naturali, l’atmosfera tranquilla ma vivace e le molte occasioni di gustare la cucina tipica eoliana.

Santa Marina, Malfa e Leni

Tre piccoli centri separati tra loro, tre amministrazioni comunali. Un dato peculiare in un arcipelago come quello delle Eolie, accomunato tutto quanto sotto il comune di Lipari, al di fuori appunto di Salina. Santa Marina è il porto, centro agricolo e turistico sul mare. Da visitare nei pressi gli scavi archeologici con le abitazioni romane e la grotta del Saraceno, forse il primo insediamento greco dell’isola, con altari e piccole nicchie.

Malfa e Leni sono invece centri più piccoli ed appartati, entrambi a 5 minuti dal mare nell’entroterra, luoghi più legati alla tradizione ed immersi nella natura. I cinefili vorranno forse visitare Pollara, nei pressi di Malfa, frazione resa famosa dal film il Postino, con Massimo Troisi e Philippe Noiret.

Spiagge e mare

Le coste di Salina offrono spiagge di ciottoli di media grandezza, quasi tutte intatte, senza attrezzature ed appartate. Si trova persino un poco di sabbia sulla costa di Rinella, secondo porto dell’isola e zona decisamente presa d’assalto nei mesi estivi. Bellissime le calette di Pollara e dello Scario, anche questa nei pressi di Malfa, dal mare cristallino e limpidissimo, grazie ai fondali sempre rocciosi.

Dove dormire

» Hotel, alberghi e case vacanza a Salina
» Consiglia un alloggio, scrivi a sicily@viaggionelmondo.net

,